THE REST IS SILENCE

 

 

A Silva

 

Tra pochissimo tempo, qui, sarà tutto perfetto,
tutto molto precisamente proprio come vuoi tu.
Così, quando la sera rientrerai, dovrai sì cenare
da sola e fartela prima la cena, ma in compenso
troverai tutto perfettamente al suo posto, ordinato.

 

Non solo, ma negli armadi avrai spazio perfino
per ballarci, se mai fossi una che amasse ballare.
Sarà la tua vita piena zeppa di spazi vuoti e tanto
amatissimo ordine, pulizia, silenzio, prevedibili
giornalieri programmi, a includere l’improbabile.

 

Tutto ti riuscirà molto molto più facile, una volta
cancellata dall’Equazione di Vita la fatidica ‘x’;
insomma, quest’incognita che è un Artista, uno
con la testa troppo tra le nuvole, che fa le cose
solo quando ne ha voglia o se proprio gli tocca.

 

Eri già stufa, a suo tempo, delle mie citazioni di
detti e proverbi inglesi, ma ti lascio con un’ultima,
che capirai, prima o poi, quando sarà troppo tardi:
“You’re throwing out the baby with the bath water!”   *

 

 

*   (Stai buttando fuori il bebè con l’acqua del bagno!)

 
 

 

PoetaMatusèl legge
THE REST IS SILENCE

 

 

 
 
 
 
 

Prezioso Visitatore che mi leggi, un breve commento, anche solo un saluto, scritto qui sotto – o un ‘Mi Piace’ cliccato – non ti costa che un piccolissimo sforzo, però farà un GRANDE piacere a me, quando lo leggerò! Grazie.   :O)

 

Copyright © 2016 Guido Comin PoetaMatusèl – Belluno, Italy. All rights reserved.

 

 

 

.

SE UNA TIEPIDA SERA DI PRIMAVERA…

 

 

A   M.

 

Le foglie del giovane pioppo, che tremano al vento,
sussurrano dolci parole che tu non puoi dirmi.
Perché in una sera così, in riva al mio fiume,
potrei perfino lasciarmi andare a sognare – di te.
E anche tu potresti incantarti a sentire la musica
di strumenti che io suono male ma tu prediligi!
Intanto tu parli di gambe assai lunghe e di piccoli
piedi, che però fanno passi assai lunghi lo stesso e
neghi perfino – che assurdo! – di essere bella. Sono
solo normale, mi dici, ma io, che sono un esteta,
insisto e ti invito ad essere tu che accompagni
i miei sogni, di solito insipidi, insieme ad ispanici
putti: angioletti dei modi di dire, qui però magici.
A costo di compromettermi, o dire apparenti ‘eresie’,
ti confesso con una canzone che sei importante, Tu,
in tutto questo caotico insieme, improbabile puzzle
o patchwork che a stento noi ancora chiamiamo Vita.

 

 

 

PoetaMatusèl legge
SE UNA TIEPIDA SERA DI PRIMAVERA …

 

 

* LINK *La musica è ‘Sons de Carrilhões’ di João Pernambuco *LINK*

 

 

 
 
 
 

Prezioso Visitatore che mi leggi, un breve commento, anche solo un saluto, scritto qui sotto – o un ‘Mi Piace’ cliccato – non ti costa che un piccolissimo sforzo, però farà un GRANDE piacere a me, quando lo leggerò! Grazie.   :O)

 

Copyright © 2016 Guido Comin PoetaMatusèl – Belluno, Italy. All rights reserved.

 

 

 

.

DADO TRATTO DA TANTO TEMPO

 

 

Un sole troppo pallido oggi fatica
assai a dissipare questa merdaccia,
che fa finta di essere un nebbione
e finirà presto per fare arrugginire
ingranaggi seriamente compromessi
da frequenti, esagerate sollecitazioni
di processi cogitativi del tutto inutili,
atti solamente a portarci novunque.

 

Ma io, che di fiato ne ho sufficiente
per far cantare perfino un clarinetto,
dovrei di certo averne quanto basta
a spazzare questa nebbia dalla mente
e vedere in un’istantanea rivelazione
come stanno effettivamente le cose
e l’unico procrastinato provvedimento
da implementare con la massima urgenza
e senz’altro insensato, deleterio ritardo!

 
 

 
 

PoetaMatusèl legge
DADO TRATTO DA TANTO TEMPO

 
 
 

 
 
 
 
 
 
 

Prezioso Visitatore che mi leggi, un breve commento, anche solo un saluto, scritto qui sotto – o un ‘Mi Piace’ cliccato – non ti costa che un piccolissimo sforzo, però farà un GRANDE piacere a me, quando lo leggerò! Grazie.   :O)

 

Copyright © 2015 Guido Comin PoetaMatusèl – Belluno, Italy. All rights reserved.

 

 

 

.

MARMELATA DE ZHUCA

 

 

A Debora

 

Ho fat tanta strada par ti,
par sentir la to banda,
rivà sol par doi marce,
ma proprio le ultime doi!
Ma ho catà ’n bel soriso,
che sol te regala la musica;
gente simpatica e can;
marmelata de zhuca…

 

Quanti ricordi che torna
te la testa, ’na sera,
ricordi de me nona Gusta,
che fea la zuca tel forno,
(che bona!) e mi che, ’ncora
boceta, non capìe che che
’ste zhuche benedete le podea
aver fat par… eser “SANTE”!

 
 

 

PoetaMatusèl legge
MARMELATA DE ZHUCA

 
 

Il giovanissimo PoetaMatusèl, allora Guidino, con ‘nona Gusta’- anni ’50

 

FACEBOOK-logo-very-smallAltre foto d’epoca puoi trovarle qui:

http://www.facebook.com/media/set/?set=a.10150243416292549.324702.683902548&type=3

 
 
 
 

Prezioso Visitatore che mi leggi, un breve commento, anche solo un saluto, scritto qui sotto – o un ‘Mi Piace’ cliccato – non ti costa che un piccolissimo sforzo, però farà un GRANDE piacere a me, quando lo leggerò! Grazie.   :O)

 

Copyright © 2011 Guido Comin PoetaMatusèl – Belluno, Italy. All rights reserved.

 

 

 

.

È QUELLO CHE È …

 

 

“Es ist was es ist
sagt die Liebe” *
Erich Fried

 

Clarinetti che incantano cobra
non hanno, stasera, poteri:
io mi incanto a sentire parole
che pensavo conoscere già.

Perché tu, sul palco vestita
di lunga gonna di patchwork
e di riccioli rossi, frizzanti,
da sola sul palco sei tu

l’intero spettacolo e poi
più non sento parole,
parole sapute in tedesco,
ma ora tradotte, italiane?

O forse non dici parole,
ma parli soltanto con gli occhi,
che brillano come a Natale
le luci di cento vetrine.

Ma il Natale non c’entra:
perché tu sei… Primavera!

 

 

 

 

“È quello che è / dice l’amore”

Per leggere la poesia ES IST WAS ES IST:
http://www.erichfried.de/Was%20es%20ist.htm

Sito ufficiale per Erich Fried:
http://www.erich-fried.de/start.htm

 

Da “I Versi dell’Airone”
di Guido Comin PoetaMatusèl
© 2014 Albalibri Editore

 

 

 

.