NEL LIQUIDO CIELO, ALLODOLE

 

Allodole ricamano cieli - Foto Guido Comin PoetaMatusèl

Quando allodole ricamano cieli … – Foto Guido Comin PoetaMatusèl

 

Dedicata a tutti i Poeti… e a quei
pochi che ancora li ascoltano!

 

Non ha forse nemmeno troppo torto
quest’allodola, che futilmente sembra
salutare il nostro languido tramonto,
che di lei comunque se ne strafotte.
Però se ne infischia pure lei di chi
passa e non l’ascolta, quasi fossero
tutti sordi, testa bassa, indifferenti;
tranne, magari, simpatico cagnetto.

Quello del Poeta è un destino simile,
mentre lui/lei sempre si affanna ancora
a voler raccontare storie in versi che
nessuno o quasi vuole più ascoltare.
Peccato, perché, se ascoltassero, forse
potrebbero anche ricredersi, o addirittura,
in casi assai estremi, perfino convertirsi.

Che cosa ci guadagna allora, da tanta
apparentemente inutile, terribile fatica?
Che lui – Poeta – guarda sempre anche
verso l’alto e non solo ascolta il canto della
mite allodola, ma anche ne rimira il folle
ricamare, nel librarsi, quel terso cielo liquido,
sospeso a lampadario sopra la brughiera!

È questo per voi, forse, compenso inadeguato?

 

 

Desolata ma allegra brughiera - Foto Guido Comin PoetaMatusèl

Desolata ma allegra brughiera – Foto Guido Comin PoetaMatusèl

 

 

AUDIO * FILE * AUDIO PoetaMatusèl legge
NEL LIQUIDO CIELO, ALLODOLE

 
 
 

  

Prezioso Visitatore che mi leggi, un breve commento, anche solo un saluto, non ti costa che un piccolissimo sforzo, però farà un enorme piacere a me, quando lo leggerò! Grazie di cuore!!   :O)

 

Copyright © 2017 Guido Comin PoetaMatusèl – Belluno, Italy. All rights reserved.

 

.

Please follow and like us:
0

καὶ μὴ εἰσενέγκῃς ἡμᾶς εἰς πειρασμόν … *

 

 

“Cerco un centro di gravità permanente,
che non mi faccia mai cambiare
idea sulle cose, sulla gente …”
Franco Battiato

 

In fondo all’infinita campagna,
monti esagerati ancora ammiccano,
nella sera ormai tutta color prugna;
ma non intendo cedere a quelle
maghe circi di un’atroce infanzia,
come non cedetti già al richiamo
delle dannate sirene meretrici…

Invece, sto tranquillo qui così,
fra i troppi monti e il mare, in un
sicuro punto equidistante – anche
fra questo cielo e questa terra –
noncurante delle rauche nenie di
tremuli, pavidi, inutili pavoni.

 

 

(* et ne nos indúcas in tentatiónem = e non ci indurre in tentazione)

 

AUDIO * FILE * AUDIO PoetaMatusèl legge:
καὶ μὴ εἰσενέγκῃς ἡμᾶς εἰς πειρασμόν

 

* YouTube * Ascolta Franco Battiato in
“Centro di gravità permanente”

 

 

Copyright © 2013-2014 Guido Comin PoetaMatusèl – Belluno, Italy. All rights reserved.

 

 

 

.

Please follow and like us:
0

TRA SABBIA, MARE E CIELO …

Sfido tracine e meduse,
mentre nuoto come un pesce,
faccio lunghi giri in bici
e cammino ore ed ore…
Sto cercando di snellirmi,
per piacerti un po’ di più! 😉

@UDIO * PoetaMatusel legge TRA SABBIA, MARE E CIELO * @udio

Copyright © 2012 Guido Comin – Belluno, Italy. All rights reserved.

.

Please follow and like us:
0