FUNERALE DA RIMANDARE

 

 

Cammino su foglie di vetro,
crepitanti ma tenui petardi,
pensando a una vita sprecata
procrastinando tutto, non solo
l’inevitabile epilogo, ovvio,
ma le azioni importanti, atti
che avrebbero, almeno in teoria,
potuto determinare rotte diverse,
verso più placidi lidi, tranquille
spiagge di sabbie dorate dai sogni
più sciocchi ed ingenui, magari,
però sempre calde, nei dodici mesi.
Non stare qui, un giorno alla volta,
ad arrovellarmi il vecchio cervello
su nuovi modi per sbarcare il lunario,
prorogando – amleticamente – partiti
da prendere, invece, con debita celerità!

 
 

 

PoetaMatusèl legge
FUNERALE DA RIMANDARE

 
 
 
 

COMMENT

Prezioso Visitatore, che mi leggi: un breve commento, magari anche solo un saluto, scritto qui sotto, o un ‘Mi Piace’ cliccato, Ti costa solo un piccolo sforzo, però fa un GRANDE piacere a me, che lo trovo! Grazie. :O)

 

Copyright © 2014 Guido Comin PoetaMatusèl – Belluno, Italy. All rights reserved.

 

 

 

.

POETS ARE PRETTY GOOD AT THEM!

 

 

Why should the two of us ever have met,
defying all statistical fate and probability?
We didn’t have to sail Mediterranean Seas
(our beloved and yet bloody Mare Nostrum),
nor did we have to climb the Atlas Mountains,
nor cross your deadly yet fascinating deserts…
It took few clicks to get together in the ether,
but now I dream of you in scenes geographical,
compare your skin to moons of unknown beauty,
and promise we shall meet in The Bard’s theatres!
So, is it Love, or simply Spanish castles in the air?

 

 

PoetaMatusèl reads
POETS ARE PRETTY GOOD AT THEM!

 

Copyright © 2014 Guido Comin PoetaMatusèl – Belluno, Italy. All rights reserved.

 

 

 

.

QUALCHE LIBBRA DI CARNE DI SCAMBIO

 

 

Ascoltami, perché forse dico un’eresia,
ma io potrei perfino prendere il tuo posto,
cara, su quel maledetto barcone, quel
traghetto col biglietto di sola andata,
quello che va e poi mai più ritorna,
dai monti verso il mare, a precipizio,
come una piena del fiume, inesorabile.
Ma le regole del gioco non contemplano
questa eventualità, insomma dicono che
questa eccezione non si può proprio fare.
Protesto che le regole sono fatte soltanto
per essere infrante, quando davvero occorre.
Ma l’arbitro, imperterrito, insiste di no;
con l’indice per aria, suona il fischietto.
Poi, suonano quel corno, tutti a bordo!
Oggi tocca, Amore, a te salpare l’ancora …

 

 

 

PoetaMatusèl legge
QUALCHE LIBBRA DI CARNE DI SCAMBIO

 

Copyright © 2012 Guido Comin – Belluno, Italy. All rights reserved.

 

 

 

.