SE NON FOSSE PER TE…

 

 

A   Gi

 

Se non fosse per te, che colori il mattino,
anche quando troneggia un grigio totale;
se non fosse per te, che mi fai camminare
su nordici laghi ghiacciati di fragili sogni;
se non fosse per te, che mandi in momenti
cruciali dolcissimi segni, anche subliminali,
d’incontri con miti bestiole, nuvole e lune;
se non fosse per te, che inciti a scendere
ancora nell’arena di lotte assai improbe;
se non fosse per te che ispiri, incessante,
quei versi di cui, mio malgrado, ancora io
vivo e mi nutro ogni giorno di solitudine…
Se non fosse per te: l’immaginabile fine!

 

 

 

AUDIO * FILE * AUDIO PoetaMatusèl legge
SE NON FOSSE PER TE…

 

Il titolo è stato ispirato da
‘Tutto Quello Che Un Uomo’
di Sergio Cammariere

 

 

 

  

Prezioso Visitatore che mi leggi, un breve commento, anche solo un saluto, non ti costa che un piccolissimo sforzo, però farà un enorme piacere a me, quando lo leggerò! Grazie di cuore!!   :O)

 

Copyright © 2017 Guido Comin PoetaMatusèl – Belluno, Italy. All rights reserved.

 

.

NELL’OASI NOSTRANA DI SEMPRE

 

 

A Gi

 

Nel mio girovagare senza una meta precisa,
mi accompagnano il picchio invisibile, i corvi
e le gazze, poi del fagiano la rauca trombetta;
e, sempre immancabili, onnipresenti gabbiani.
Manca solo il padrone di casa, piccolo e mite
uccelletto dal nome improbabile: codibùgnolo.
Mancheresti anche Tu, eppure no, sei presente,
perché, sebbene lontana, accompagni – in tutta
questa impossibile pace – il mio passo distratto.
Grazie a Te, mi rigenero, qui si ricarica l’Anima!

 

 

 

PoetaMatusèl legge
NELL’OASI NOSTRANA DI SEMPRE

 
 
 
 
 

Prezioso Visitatore che mi leggi, un breve commento, anche solo un saluto, scritto qui sotto – o un ‘Mi Piace’ cliccato – non ti costa che un piccolissimo sforzo, però farà un GRANDE piacere a me, quando lo leggerò! Grazie.   :O)

 

Copyright © 2016 Guido Comin PoetaMatusèl – Belluno, Italy. All rights reserved.

 

 

 

.

DUE OCCHI E NATURA MI SALVANO!

 

 

A   Gi

 

Nuvole folli sopra i cipressi del camposanto,
l’unico luogo dove è ancora possibile vivere,
pare, in pace e senza incessanti rotture di palle.
Il sordo gru-gru di coppie di tortore dal collare
distrae poco dai cerchi concentrici di pensieri
concentrati sull’ineluttabilità di commettere
quel primo fatidico passo, che dovrà riportare
la vita a qualcosa di più della sopravvivenza.
Mi trascino come uno zombie, o forse redivivo,
pensando a sentieri nel bosco, alla moda di Frost,
dove domani sarà impossibile non decidere quale.
In questa deriva insensata, davvero inspiegabile,
mi assale improvviso e fragrante il saluto di bianche
campanule sporche di giallo – Edgeworthia chrisantha!
Allora rivedo i tuoi occhi, in un dolce rimprovero
per questa mia esagerata e assai protratta malinconia.
Ok, ti accontento e ci provo: imbastisco un sorriso.

 

 

 

 

PoetaMatusèl legge
DUE OCCHI E NATURA MI SALVANO!

 
 

* LINK *Clicca qui, per leggere ed ascoltare
‘The Road Not Taken’, di Robert Frost

 
 
 
 

Prezioso Visitatore che mi leggi, un breve commento, anche solo un saluto, scritto qui sotto – o un ‘Mi Piace’ cliccato – non ti costa che un piccolissimo sforzo, però farà un GRANDE piacere a me, quando lo leggerò! Grazie.   :O)

 

Copyright © 2016 Guido Comin PoetaMatusèl – Belluno, Italy. All rights reserved.

 

 

 

.

SERENDIPITY (O SOLO SERENITÀ?)

 

Biacco-carbonaz-Hierophis-viridiflavus-Foto-Guido-Comin

 

Di ogni cespuglio, pioppo,
filo d’erba, ogni nocciòlo,
fosso, collina, anfratto;
di ogni rigagnolo, anche
quasi asciutto, letto di
torrente, fiume in piena;
di ogni cucciolo di cane,
nottola, rospo, biacco.

 

Di tutto questo è intrisa
la mia anima e il mio corpo
ne porta, con orgoglio, i segni.
E solo grazie a tutto questo
io sono quel che sono, ora e
– felice d’esserlo – in uno
stato di sintonia perfetta con
la Madre Terra, acque, sassi,
merli, falchi, nuvole e gatti!

 

 

Guido-e-cuccioli-Foto-Silva-Cattarin

 

PoetaMatusèl legge: SERENDIPITY (O SOLO SERENITÀ?)

 

Copyright © 2013 Guido Comin – Belluno, Italy. All rights reserved.

 

 

 

.

VERA IMMERITATA MERAVIGLIA

 

Tra i cespugli grigi della strada,
ce n’è uno colorato, tutto giallo,
rosso, poco verde, ed arancione,
che nella luce fioca del tramonto
– quasi fosse un albero a Natale –
sembra come fosse illuminato,
però addobbato da mani di fate
e decorato, ma solo al naturale.
Poi scompare nel retrovisore,
eppure io lo ho identificato
questo nuovo dono che regali,
tuo nuovo prodigio d’autunno!

 


 

   

Legge PoetaMatusel:  VERA IMMERITATA MERAVIGLIA

 

Copyright © 2012 Guido Comin – Belluno, Italy. All rights reserved.

 
 
 

.