QUASI UN INCANTESIMO …

A un’altra Silvia

Ho visto un colore
di buono negli occhi
di una ragazza
dal gusto di pesca,

lo stesso sapore
trovato in montagna
un mattino di maggio,
quando fresca
era l’aria e marmotte
squarciavano il sole
con fischi di allarme;

e gli yak brucavano pigri,
assetati di nuvole;
e i gracchi giocosi
sembravano ebbri
di qualche sostanza
di stupefacente,
dolcissimo effetto…

Come questo, che adesso
hai Tu su di me,
strega buona dei monti!

PoetaPazzo legge QUASI UN INCANTESIMO!

Qui potete vedere la VERSIONE VIDEO.

Copyright © 2012 Guido Comin – Belluno, Italy. All rights reserved.

.

5 commenti su “QUASI UN INCANTESIMO …

  1. Lorella ha detto:

    Carissimo Poetapazzo, la tua poesia non smentisce la prima impressione che ho avuto ascoltandoti: versi che della natura si nutrono, che nella natura attingono forza vitale per proiettare i tuoi personali e profondi sentimenti sullo sfondo dell’altrui sensibilità. Il parallelismo uomo-natura è quanto di più semplice, ma al tempo stesso insidioso, che un narratore possa affrontare. E tu narri storie, caro Poeta: le storie del cuore! Un abbraccio.

    • Anonimo ha detto:

      Grazie, carissima Poetessa, troppo generosa!! Provenienti da Lei, queste parole hanno un valore tanto più grande, sia per la Sua sensibilità nei confronti (anche) della Poesia, sia per il suo saperne parlare con eloquenza e precisione.

      Un bacio…

  2. Anonimo ha detto:

    🙂 è un incanto !!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.