QUASI PASQUA, DI PIOGGIA

 

 

Aspettiamo la pioggia promessa di Pasqua,
temporeggiando su visite a pronti soccorsi
per improvvisa inattesa ipertensione
arteriosa, che si aggiunge ad una dozzina
di altre piccole e grandi magagne di vario
genere, che in realtà sarebbero proprio
da accogliere come strenne pasquali
che ci regala un cielo che poco promette
di buono, se non acqua non necessaria.
Accoglierle dunque come manna, davvero,
perché, in fondo in fondo, a pensarci bene,
a mente lucida, colazione ormai fatta,
persino gli acciacchi sono segni che
– in barba ai fattori contrari, alla sfiga
di sempre, karma in caduta, congiunzioni
di astri contrari, leggi di Murphy e quant’altro –
noi, (s)fortunati, gli eletti, ancora viviamo!

 

 

 

 

PoetaMatusèl legge
QUASI PASQUA, DI PIOGGIA

 
 
 
 

Prezioso Visitatore che mi leggi, un breve commento, anche solo un saluto, scritto qui sotto – o un ‘Mi Piace’ cliccato – non ti costa che un piccolissimo sforzo, però farà un GRANDE piacere a me, quando lo leggerò! Grazie.   :O)

 

Copyright © 2015 Guido Comin PoetaMatusèl – Belluno, Italy. All rights reserved.

 

 

 

.

2 commenti su “QUASI PASQUA, DI PIOGGIA

  1. Iaio ha detto:

    Quanto hai ragione! Parole Sante!
    Permettimi di regalarti anch’io -per Pasqua- questi semplici versi:

    L’inviato speciale

    Sollevato
    dall’incarico
    l’inviato speciale.
    Grave imperizia
    l’aver dato notizia:
    «siamo tutti fratelli»
    in anteprima mondiale!
    Processato in prima istanza.
    Per l’imputato nessuna clemenza!
    Giudicato colpevole del seguente reato:
    «aver sparso la voce». Emesso il verdetto.

    «Sia messo in croce».

    Iaio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.