SENZA NÉ MADRE NÉ TANA

 

 

Cresciuto senza né tana né madre,
il cucciolo ha sempre cercato calore
da mani talvolta sincere ed altre
mere illusioni, esche per trappole
degne di modernissime maghe Circi.

Impavido, ma forse solo in parvenza,
vagabondo, si è però sempre orientato
con la luce di femmine-stelle, che a lui
sembravano fari insperati nel caos …

Ora, il vecchio cagnaccio rognoso
non teme la morte – magari da esca
per inconsapevoli squali imprudenti –
bensì, per la primissima volta, inattesa,
una vita che non ha più un senso vero!

 
 

 

 

PoetaMatusèl legge
SENZA NÉ MADRE NÉ TANA

 
 
 
 

COMMENT

Prezioso Visitatore che mi leggi, un breve commento, anche solo un saluto, scritto qui sotto – o un ‘Mi Piace’ cliccato – non ti costa che un piccolissimo sforzo, però farà un GRANDE piacere a me, quando lo leggerò! Grazie.   :O)

 

Copyright © 2015 Guido Comin PoetaMatusèl – Belluno, Italy. All rights reserved.

 

 

 

.

3 commenti su “SENZA NÉ MADRE NÉ TANA

  1. iaio ha detto:

    Teso è il filo
    Tentenna il paletto
    Nel cerchio stretto della vita…
    Ma non è finita!
    Versi tristi ma sinceri
    Iaio

  2. PoetaMatusèl ha detto:

    Pensieri pre-primaverili… Forse assai neri, ma VERI!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.