PIETRE POCO PIETOSE

 

Ho dipinto notti bianche,
per trovare la tua strada;
ho spossato membra stanche,
sassolino nella scarpa.

Ho volato sopra i monti,
dove tu – credevo – vivi,
ho bevuto a tutti i fonti
dove tacciono le nevi.

Ho trovato la tua casa,
ho bussato alla tua porta –
nido sotto la cimasa –
senza avere una risposta.

Anche se ti ritrovassi,
tu saresti indifferente,
proprio come un dì quei sassi…
giù sul greto del torrente!

@UDIO * PoetaPazzo legge PIETRE POCO PIETOSE * @udio

Copyright © 2012 Guido Comin – Belluno, Italy. All rights reserved.

.

5 commenti su “PIETRE POCO PIETOSE

  1. Anonimo ha detto:

    Bellissima poesia!
    ….su una cosa non son d’accordo: ….. i sassi non sono indifferenti ….e tu lo sai perchè …..loro mi parlano e io li ascolto 😉

  2. Saul ha detto:

    Nell’esprimerti il mio apprezzamento non trovo le giuste parole, perché ognuna non darebbe il senso del sentire, sicché, complimenti Guido.

  3. Sparisego ha detto:

    Che bellezza!
    Come sempre, il migliore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.