COI MULINI CHISCIOTTE …

 

Windmills at Zaanse Schans – Photo Desara Qerimi

 

COI MULINI CHISCIOTTE
… NON LOTTERÀ PIÙ!

E se un giorno,
ormai vecchio, dipingo mulini
– malferma la mano – in un
prato di fiori …

se lucido
un attimo avrò,
pensando all’azzurro degli occhi,
una lacrima asciutta
mi

sorprenderà.

 
 

* * * * *

 
 

DRY, DON QUIXOTE

And if one day,
old by now, painting windmills
– hand unsteady – field
of flowers,

lucid moments
come to me, if I should think
blue eyes, then dry
a tear

will catch me
unawares.

 
 
 
 
 

  

Prezioso Visitatore che mi leggi, un breve commento, anche solo un saluto, non ti costa che un piccolissimo sforzo, però farà un enorme piacere a me, quando lo leggerò! Grazie di cuore!!   :O)

 
 
 

Copyright © 2017 Guido Comin PoetaMatusèl – Belluno, Italy. All rights reserved.

 

.

Please follow and like us:
0

ANCHE SE DORMISSI SOTTO UN PONTE…

 

 

A   Gi

 

È scoppiato ovunque il maggiociondolo
(che su a Londra si chiama laburnum)
e le acacie sono stracariche di grappoli,
mentre vago per colli, ubriaco di sogni,
e mi stordiscono ricordi di quei tuoi occhi.
Vigneti promettono doni ben più tangibili
e medito su come sarebbe assai facile
stordirsi invece soltanto di fumi etilici,
anziché perdersi in molli meandri onirici.
Volano basso, oggi, le mie miti rondini:
le loro lunghe code sono le tue dita che,
dolci, accarezzano il mio cuore azzimo.
E mentre amiche rare mi consolano, una
serenata di raganelle ride alla luna, che
questa sera ci insegna l’imperfezione.
Poi ricci – spinosi e dolci come sai essere –
passano a salutare senza troppe pretese.
Allora, persino un divano potrà sembrare
un grande talamo, degno di imperatori!

 

 

 

PoetaMatusèl legge
ANCHE SE DORMISSI SOTTO UN PONTE …

 
 
 

Prezioso Visitatore che mi leggi, un breve commento, anche solo un saluto, non ti costa che un piccolissimo sforzo, però farà un enorme piacere a me, quando lo leggerò! Grazie di cuore!!   :O)

 

Copyright © 2016 Guido Comin PoetaMatusèl – Belluno, Italy. All rights reserved.

 

.

Please follow and like us:
0

DI SOGNI, FORSE, SI PUÒ VIVERE!

 

 

A   Gi

 

Non hanno piantato, quest’anno, il ravizzone,
in quel campo che tanto invitava a sognare,
dove oggi invece appare solo desolazione.
Perché non si vedono né garzette né aironi
e tutto sembra solo spoglio e senza senso,
vuoto e insignificante in questi tristi giorni,
dopo la meraviglia di averti avuta accanto.
Si potrebbe forse anche vivere solo di ricordi,
se quei ricordi fossero tutti fatti di strette calli;
e chiassosi gabbiani in cima a pali; e tanto odiati
piccioni un poco ovunque; e la pioggerella
che non doveva bagnare libri; e la tua amica
per un momento una musulmana; e poi canali
dove leggere nei tuoi pensieri; e la tua voce,
sempre allegra e canterina; e la risata, fresca,
giovane, rallegrante; e quel sorriso, che regali
a tutti quanti; e quei tuoi occhi, completamente
indimenticabili! Allora forse basterebbe tutto
questo a continuare ancora a vivere veramente.

 

 

 

 

PoetaMatusèl legge
DI SOGNI, FORSE, SI PUÒ VIVERE!

 

 

 

 
 
 
 
 

Prezioso Visitatore che mi leggi, un breve commento, anche solo un saluto, scritto qui sotto – o un ‘Mi Piace’ cliccato – non ti costa che un piccolissimo sforzo, però farà un GRANDE piacere a me, quando lo leggerò! Grazie.   :O)

 

Copyright © 2016 Guido Comin PoetaMatusèl – Belluno, Italy. All rights reserved.

 

 

 

.

Please follow and like us:
0

FOGLIE DI GINKGO

 

Potrebbe essere questo
un autunno assai triste,
non fosse per la luce
che emana dai tuoi occhi,
non fosse per la voce
che giunge in riva al fiume
– dove un pensiero insiste –
e altrove mi conduce.

 

Potrei essere mesto,
eppure son felice:
per l’intesa che esiste
tra due anime belle;
per un fuoco rubato
a dèi troppo distratti;
per la luce di ottobre,
trafugata alle stelle!

 

Copyright © 2012 Guido Comin – Belluno, Italy. All rights reserved.

.

Please follow and like us:
0

CAORLE RIVISITATA

Luccica sul mare questa
luna troppo troppo piena
e le tue spalle tacciono,
in questo vento tiepido.

Mattoni antichi stridono
con la tua pelle morbida,
mentre gli occhi miei
rifuggono l’agrodolce

di quei tuoi sguardi esotici,
mal celando calda lacrima:
maledetto conto alla rovescia,
ormai del tutto inarrestabile!

@UDIO * PoetaMatusel legge CAORLE RIVISITATA *

Copyright © 2012 Guido Comin – Belluno, Italy. All rights reserved.

.

Please follow and like us:
0