STESSA PROCEDURA (DELL’ ANNO SCORSO)

 

Ritornerà ancora l'estate - Foto Guido Comin PoetaMatusèl

Ritornerà ancora l’estate – Foto Guido Comin PoetaMatusèl

 

Ad Alba e Maria

 

E ritornerà ancora l’estate
e con lei certo torneranno
anche quest’anno las oscuras
golondrinas
– le rondini che
Gustavo Adolfo cantava; e
allora sarà tutto come sempre:
il tenero verde dell’acacia
accarezzerà ma senza spine
pochi altri, nuovi sognatori;
molli betulle con dita scarne
ambiranno a sconfinati soffitti,
sfondi scenici azzurrissimi
però anche irraggiungibili;
il falco dal suo ramo spierà
attento i movimenti segreti
di miti, incoscienti talpe,
come noi convinte di stare
al sicuro per vie sotterranee.
Magari ricompariranno pure
seducenti sirene con ukulele,
ad incantarci nella lingua di quel
Gustavo o con occhi magnetici –
amabilissime ammaliatrici andaluse …
Ed urgerà allora ritrovare un proprio
posticino, una parte anche piccola,
magari soltanto da mera comparsa,
su questo grande, caoticissimo
palcoscenico – che però forse è la Vita!

 

 

Sirena andalusa, complice ukulele - Foto Alba

Sirena andalusa, complice ukulele – Foto Alba

 

 

AUDIO * FILE * AUDIO PoetaMatusèl legge
STESSA PROCEDURA (DELL’ANNO SCORSO)

 
 

La poesia di Gustavo Adolfo Bécquer …

 
 
 

  

Prezioso Visitatore che mi leggi, un breve commento, anche solo un saluto, non ti costa che un piccolissimo sforzo, però farà un enorme piacere a me, quando lo leggerò! Grazie di cuore!!   :O)

 

Copyright © 2018 Guido Comin PoetaMatusèl – Belluno, Italy. All rights reserved.

 

.

Please follow and like us:
0

L’UOMO ERA PER TUTTE LE STAGIONI

 

 

Voi le ricordate le stagioni? Quando, ai bei tempi,
dipinti di Natura scandivano il passare della Vita?

L’autunno era il ritorno, indesiderato, nella scuola,
però ci consolavano gustosissime, grandi castagnate,
e le pannocchie, arrostite sulla brace, e traversate
di provvisori laghi nella pioggia, con gli stivali pieni.

L’inverno era la gioia della neve, slittini e ‘musse’,   *
palle e pupazzi ilari, da salutare prima di dormire;
la trepida attesa del Natale, il muschio del presepe;
grandi silenzi fatti di ovatta, e geloni a mani e piedi.

La primavera era, innanzitutto, la grande gioia di
non dovere più indossare dannate maglie di lana
che mordevano la nostra pelle delicata di bambini;
ma anche il verde tenero, che rispuntava ovunque.

E poi l’estate, di nuovo, finalmente, stagione di
cento folli giochi inventati con poco, quasi nulla:
corse ciclistiche coi tappi corona in cima ai muri,
caccia alle miti nottole, per poi lasciarle andare.

Oggi, senza stagioni, l’Uomo disorientato non sa
più cosa-dove-come-quando fare quello che deve,
o che dovrebbe fare, e vaga sulla faccia della Terra,
pellegrino senza scopo di cammino, né meta, né Dio!

 

*   Grandi slitte, trainate a mano, per trasportare legna, fieno, etc.

 

 

PoetaMatusèl legge
L’UOMO ERA PER TUTTE LE STAGIONI

 

 

 
 
 
 

Prezioso Visitatore che mi leggi, un breve commento, anche solo un saluto, scritto qui sotto – o un ‘Mi Piace’ cliccato – non ti costa che un piccolissimo sforzo, però farà un GRANDE piacere a me, quando lo leggerò! Grazie.   :O)

 

Copyright © 2016 Guido Comin PoetaMatusèl – Belluno, Italy. All rights reserved.

 

 

 

.

Please follow and like us:
0

VICINO A QUEL GIRO DI BOA

 

 

Bella estate? Quella la scrisse Pavese.
Finché sento cicale frinire, non vivo,
se non in uno stato semivegetativo,
in una specie di apnea, quasi completa.
Bene qui stanno solo i placidi cigni,
con la pancia nell’acqua, e i litigiosi
gabbiani, che bassi sorvolano i tetti…
Verrà poi l’autunno, col suo fresco
e quell’improvviso sparire dei rondoni
e i mille colori, da vedere per l’ultima
volta, sì, perché sarà questo il tempo
di arrivo a quel bivio, alla svolta
da prendere o dare a una vita che
di senso ormai sembra averne assai
poco, almeno in questo formato
presente, che solo va avanti per forza
di gravità e, se si muove, è per inerzia.

 

 

 

 

PoetaMatusèl legge
VICINO A QUEL GIRO DI BOA

 

 

 
 
 
 

Prezioso Visitatore che mi leggi, un breve commento, anche solo un saluto, scritto qui sotto – o un ‘Mi Piace’ cliccato – non ti costa che un piccolissimo sforzo, però farà un GRANDE piacere a me, quando lo leggerò! Grazie.   :O)

 

Copyright © 2015 Guido Comin PoetaMatusèl – Belluno, Italy. All rights reserved.

 

 

 

.

Please follow and like us:
0