“Una Musa Disattenta” (haiku)

 

 

1.

Diamanti al buio
oggi cerco invano con
Il Mantovano.

 

2.

Musa nel verde
Tu – sei ninfa del fresco
canneto mio.

 

3.

Spogliarmi nudo,
per farti capire che
non porto armi.

 

Giovane arpista a Mantova - Foto Guido Comin PoetaMatusèl

 

4.

Trovata, fresca,
un’acqua nel deserto.
Avvelenata!

 

5.

Se potessi, io
volentieri annegherei,
per salvare Te.

 

6.

Violini ed arpe,
farfalle, fiori e Tu già
nei miei pensieri …

 

Farfalla cerca il caldo - Foto Guido Comin PoetaMatusèl

 

7.

Su vasti campi,
a Mantova, garzette:
tue bianche ancelle.

 

8.

È troppo lungo
un solo giorno senza
un tuo sorriso.

 

9.

Venezia: meno
bella, senza Te, che mai
con me non c’eri…

 

Venezia... meno bella - Foto Guido Comin PoetaMatusèl

 

10.

Già svolazzano
foglie, pensieri senza
fine o stagione.

 

11.

Trabocca pure,
vecchio cuore, ma fallo
solo, in silenzio!

 

12.

Sogno proibito,
Tu – gelosa – impedisci
ogni altro sogno!

 

Gregge sul Visentin (BL) - Foto Horst Michalek

 

13.

Ora è autunno e Tu
pretendi transumanze
di nuovi cuori.

 

14.

Nei miei pensieri,
a Venezia ti porto in
giorni dispari.

 

15.

Ci lega un filo
tenue: è l’ispirazione,
linfa vitale!

 

Ragnetto messaggero - Foto Guido Comin PoetaMatusel

 

16.

Ragnetto porta
messaggi da te, forse
persino baci.

 

17.

Un dolcissimo
pensiero alita Vita
in un sussurro.

 

18.

Amo la pioggia:
può essere gocce di
pegno non dato.

 

Nuove tartarughine del 2013 - Foto Guido Comin PoetaMatusèl

 

19.

Tartarughine:
piccole e dolci come
baci non dati.

 

20.

Incerto, il cuore,
se andare o restare là,
dove tu ci sei …

 

21.

S’è frantumata
quella fragile bolla –
l’ispirazione!

 

Broken Christmas ornament - Photo GettyImages

 

Copyright © 2013 Guido Comin PoetaMatusèl – Belluno, Italy. All rights reserved.

 

 

 

.

Un commento su ““Una Musa Disattenta” (haiku)

  1. PoetaMatusèl ha detto:

    Il filo che unisce la Musa al Poeta è spesso molto tenue, delicato, fragile. Pertanto, si spezza facilmente e, quando si spezza, non si può più riannodare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.