TRA PIOPPI, GINKGO E BETULLE

 

Nuvole, come panna montata a casaccio - Foto Guido Comin PoetaMatusèl

Nuvole, come panna montata a casaccio – Foto Guido Comin PoetaMatusèl

 

A Silva

 

Stasera ti cerco tra nuvole
di panna montata a casaccio,
tra foglie che il vento disperde;
e intanto penso a quei magici
passi tra cani, capre e cavalli.

O ancora ti cerco tra foglie
morte che molto bene conosco
e tra quelle, ancor verdi ma
anche ingiallite, del ginkgo,
che, sacro, fu l’albero nostro,
ormai sconsacrato anche lui.

Oppure ti cerco tra quelle
pochissime foglie rimaste,
assai precarie, su rami secchi.
Però laggiù, oltre il fiume,
dalla parte che fu quella “giusta”
(dove prima era l’Ovest),
il tiepido sole è sparito già.
Troppo tardi per oggi, ma
forse, chissà che domani non
torni e non porti anche Te?

A casa, scopro assassini che,
a tradimento, hanno abbattuto
le miti betulle che dondolavano
liete le molli chiome sotto le
mie altrimenti tristi finestre!
Le betulle che sanno di storie
di scaltre volpi e lesti conigli,
quando chiari di luna eccessivi
tradiscono tutti, nel sapido vento.

Allora ricordo un simile stupro
di sogni di pioppi, da bambino,
quando tutto sembrò perduto,
in quel grigio, mesto mattino;
come sembra anche oggi, eppure ……

 

 

Precarietà su rami secchi - Foto Guido Comin PoetaMatusèl

Precarietà su rami secchi – Foto Guido Comin PoetaMatusèl

 

 

AUDIO * FILE * AUDIO PoetaMatusèl legge
TRA PIOPPI, GINKGO E BETULLE

 
 
 

  

Prezioso Visitatore che mi leggi, un breve commento, anche solo un saluto, non ti costa che un piccolissimo sforzo, però farà un enorme piacere a me, quando lo leggerò! Grazie di cuore!!   :O)

 

Copyright © 2018 Guido Comin PoetaMatusèl – Belluno, Italy. All rights reserved.

 

.

Please follow and like us:
0

10 commenti su “TRA PIOPPI, GINKGO E BETULLE

  1. Silva ha detto:

    Sempre magiche le tue parole… 😘

    • PoetaMatusèl ha detto:

      In presenza di magiche Muse e momenti, il Poeta non può non trovare magiche parole! Grazie comunque!! 😘😘😘

  2. PoetaMatusèl ha detto:

    (Che bella, Guido! Non mi funziona l’e-mail: accetti il mio “commento” anche così?)

    È bello anche l’insieme, le nuvole di panna montata, (!) gli alberi da me più amati! Mi hai ispirato un ricordo, che ti formulo in Haiku:

    Il rimpianto per le betulle

    Betulle bianche
    Svettanti verso l’Alto
    Fiere e miti…

    (Postata per l’amica Orietta)

    • PoetaMatusèl ha detto:

      Orietta cara, certo che il tuo commento è più che bene accetto, “anche così”! ;o)

      Il poeta ha bisogno (anche) di sapere che almeno ogni tanto tocca il cuore di qualcuno che lo legge, per aver voglia di continuare col suo poetare… :O)

  3. Rebecca Pra Mio ha detto:

    Ancora una volta protagonista la natura! Che ci accompagna nella vita quotidiana. E’ parte di noi.

    • PoetaMatusèl ha detto:

      Ciao, Rebecca!! Grazie! Troverai sempre la Natura nei miei versi. La parte migliore della mia infanzia alquanto travagliata fu il poter crescere immerso ogni giorno nella natura dei nostri prati, boschi, colli e torrenti, con lo sfondo dei nostri paesaggi di monti. L’uomo moderno troppo spesso non capisce di far parte della Natura e che l’esserne invece alienato NON è uno stato normale, “naturale”. Io posso stare bene anche nella grande città, come prima a Londra e ora a Berlino, proprio perché qui trovi alberi e verde e svariata fauna – insomma, Natura – ovunque! :O) Grazie ancora per il tuo continuo apprezzamento! <3

  4. Roberto ha detto:

    Sei tu che regali a noi flash di ricordi e speranze di altri domani. Grazie. Roberto e famiglia

    • PoetaMatusèl ha detto:

      Grazie, Roberto! Il poeta si sente appagato soprattutto quando il lettore ritrova nei versi un poco di se stesso. :o)

  5. Anto ha detto:

    A volte è x me difficile risalire a cosa c’è dietro un verso, perché tu fai riferimento al tuo vissuto che non del tutto conosco. Ciò non toglie che c’è ritmo, sentimento e coinvolgimento.

    • PoetaMatusèl ha detto:

      Ciao, Anto! Grazie. Non è necessario conoscere sempre tutto del Poeta. Di quelli che non ci sono più, spesso sappiamo ben poco, eppure questo non ci impedisce di poter apprezzare i loro versi. ;o)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.